Settimana nazionale della prevenzione oncologica dal 13 al 21 marzo

“La mia ricetta della salute? La prevenzione! Mangio sano, faccio sport, non fumo e non bevo alcolici”. E’ questo lo slogan della XV edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica (SNPO) promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt), che si terrà dal 13 al 21 marzo con l’obiettivo di informare e sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione anche contro i tumori. Fondamentale, afferma la Lilt, è proprio la giusta alimentazione.

Obesità – Solo in Italia, afferma il presidente Lilt Francesco Schittulli, ”tra 15 anni, il 20% della popolazione maschile e il 15% di quella femminile sarà obesa. Nel nostro paese, un bambino su 10 con meno di 5 anni risulta obeso, e purtroppo un bambino obeso sarà un adulto malato. E’ opportuno, dunque educare i più giovani e sensibilizzarli su quanto sia fondamentale condurre una vita regolare e mangiare bene. Per questo la Lilt è impegnata, con il ministero dell’Istruzione, nelle scuole con progetti di educazione ai corretti stili di vita e alla sana alimentazione”. Ed in questo senso, ricorda la Lilt, ‘regine della prevenzione’ è la Dieta mediterranea, ricca di frutta fresca, di verdura e povera di grassi. Un ruolo preventivo fondamentale è poi quello svolto dall’olio extra vergine di oliva, simbolo della Settimana nazionale, ‘prezioso’ per le sue qualità protettive nei confronti di vari tipi di tumore. Testimonial della campagna di sensibilizzazione è la cantante Anna Tatangelo.

Informazione – Dal 13 al 21 marzo, dunque, nelle principali piazze d’Italia e nelle Sezioni Lilt, con un piccolo contributo si potrà contribuire a rafforzare le attività della Lega e ricevere, oltre ad una bottiglia di olio extra vergine di oliva, un opuscolo ricco di informazioni sui corretti stili di vita e con ‘le ricette della salute’ dello Chef stellato Heinz Beck. In tutta Italia, inoltre, i punti Prevenzione-ambulatori Lilt accoglieranno i cittadini con medici, operatori sanitari, specialisti e volontari.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on Facebook